VR Back to the past

INFO E PRENOTAZIONI: +39 347 0705602

WhatsApp!

IT  |  EN

visite guidate nella città eterna
con la realtà virtuale

ROMA imperiale

Il natale di Roma si festeggia ogni anno il 21 di aprile per celebrare il giorno in cui, nel 753 s.C., si dice che Romolo fondò la città delimitandone i confini. Puoi immaginare quante storie ha da raccontarti una città nata (più di) 2700 anni fa? Se puoi, immagina ora che cosa significherebbe poterle rivivere ad occhi aperti.

In una città dalla storia grande e meravigliosa come Roma, stratificata e nascosta, la realtà virtuale ti permetterà di scoprire la gloria architettonica della città imperiale, gli eleganti e maestosi edifici dell’antichità, i luoghi della vita pubblica e la loro quotidianità.

Ti permetterà di conoscerla, comprenderla, insegnarla e divertirti con essa. La città non ti sembrerà più la stessa!

Disponibile nelle seguenti lingue:

ITALIANO | INGLESE | FRANCESE | SPAGNOLO | TEDESCO

DISPONIBILE CON REALTÀ VIRTUALE

ALTRI PUNTI DI INTERESSE SUL PERCORSO

ITINERARIO DELLA VISITA

Descrizione del percorso e tappe

Colosseo

L’attrazione esercitata dai giochi e dagli spettacoli era comune a tutto l’impero, e i Romani ritenevano che quelli della capitale fossero, per quantità e qualità, i migliori del mondo allora conosciuto!
Per questo motivo nel I secolo d.C., l’imperatore Vespasiano decise di far costruire a Roma il più grande anfiteatro mai esistito, l’anfiteatro Flavio, più tardi chiamato Colosseo.

Ludus Magnus

I combattimenti tra gladiatori erano considerati uno sport e i protagonisti si allenavano per migliorare le proprie condizioni fisiche e la propria tattica. Il Ludus Magnus è il più importante dei ludi costruiti da Domiziano: era costituito da un cortile con una grande arena per le esercitazioni, da una cavea che poteva ospitare fino a 3000 spettatori e da una serie di celle per l’alloggio dei gladiatori.
Un corridoio sotterraneo lo metteva in comunicazione con il Colosseo.

Foro di Augusto

Nel 27 a.C. viene proclamato imperatore Augusto, il quale diede un impulso nuovo a tutta la vita sociale, culturale e artistica di Roma e, in generale, di tutto l’impero. Furono realizzati archi di trionfo in suo onore, nuovi acquedotti, teatri, templi e non ultimo, in quanto a valore artistico e sociale, il Foro di Augusto, costituito da una grande piazza fiancheggiata da portici colonnati ed esedre e, nella parte posteriore, da un muraglione di sicurezza alto più di 30 metri.

Foro di Traiano

Il Foro di Traiano fu l’ultimo e il più grandioso dei Fori Imperiali. Fu progettato dal famoso architetto Apollodoro di Damasco, che lo realizzò tra il 107 e il 112 d.C., dopo aver spianato l’intera area che univa il Campidoglio al Quirinale. Un particolare del foro di Traiano è il fatto che ospitava quello che oggi definiremmo un centro polifunzionale o direzionale.

Insulae

L’insulae era ciò che oggi chiamiamo quartiere. Era costituita da caseggiati a più piani, con un cortile interno e appartamenti in affitto ai piani superiori. Al piano strada vi erano quasi sempre dei portici con botteghe, laboratori artigianali, lavanderie, bagni pubblici e a volte piccoli luoghi di culto.

Il Teatro di Marcello

Il Teatro di Marcello è uno dei più antichi edifici romani dedicati allo spettacolo giunti fino a noi. Progettato da Giulio Cesare, fu completato alla fine del I secolo A.C. da Augusto, in onore del suo amatissimo nipote Marcello, morto prematuramente. Nel 17 A. C. vi vennero celebrati i ludi saeculares, ovvero i grandi giochi celebrativi che si tenevano a Roma ogni centodieci anni circa.

Circo Massimo

Il Circo Massimo è considerato il più grande edificio per spettacoli mai costruito: era lungo 600 metri e largo 140, con una capienza di 250.000 persone! Era inizialmente costituito da spalti in legno molto semplici, probabilmente mobili. Solo nel 174 a.C. furono realizzate le prime opere in muratura in occasione della costruzione dei càrceres, i box da cui partivano le bighe e le quadrighe, situati sul lato corto occidentale. Giulio Cesare gli diede l’aspetto definitivo e imponente che lo caratterizzò per lungo tempo e, in seguito, l’imperatore Augusto fece costruire, dalla parte del Palatino dove erano situate le meravigliose ville imperiali, un maestoso palco.

Questo è il momento... Provalo!

Fai partire la DEMO e utilizza i cursori per guardarti intorno (li troverai nel video, in alto a sinistra)!
Dal vivo, oltre a questa stupefacente ricostruzione, godrai della sensazione di essere completamente immerso nella realtà virtuale dell’Antica Roma, grazie ai visori VR e alla sensazione di un ambiente in tre dimensioni!

Prenota la tua visita!

Hai già provato i visori per la realtà virtuale? Sai cosa ti aspetta e sei pronto a viaggiare nel tempo? O è la prima volta che pensi di partecipare a una visita guidata con questo supporto e vuoi saperne di più?
Vogliamo che la tua esperienza sia entusiasmante, come lo è per noi svolgere questo lavoro, e per questo ti invitiamo a contattarci per costruire insieme il programma più adatto a te, alla tua famiglia, ai tuoi amici o all’istituzione che rappresenti.

Ti ricordiamo che le attività con i visori 3D possono comprendere: visite guidate nei siti artistici e archeologici, attività didattiche e lezioni in classe, attività personalizzate per gruppi di adulti o bambini con una guida ufficiale dedicata e con itinerari personalizzati.

Puoi utilizzare il numero di telefono +39 347 0705602 (anche WhatsApp), scrivere una mail a serena@carlocestra.com o compilare il form sottostante, per raccontarci che tipo di attività vorresti realizzare.

Colosseo e Arco di Costantino ieriColosseo e Arco di Costantino oggi 03
× Vuoi farci una domanda?